THISORDER di Vincenzo Merola 08.07.2017 │ 10.09.2017 (chiuso dal 11.08 al 20.08.2017) Inaugurazione sabato 8 luglio alle 21.00 Thisorder è l'ordine/disordine che caratterizza la personale visione del mondo di Vincenzo Merola. Il tentativo di dare un senso razionale alla casualità, di trovare una logica nel caos, è una sfida impossibile, ma è da sempre nodo fondamentale di ogni indagine sull’esistenza e tema cruciale nella storia del pensiero filosofico. La riflessione sul tempo, misurato attraverso l’iterazione di gesti minimi, crea immagini di grande poesia, forme narranti ed evocative della volontà di riportare a uno schema razionale l'imprevisto, tentando di metabolizzarlo e di accettarlo. Le opere di Merola sono eleganti e sofisticate, realizzate su carta pregiata o su tela, ricorrendo all'uso di timbri, stencil e penne Bic oppure sovrapponendo innumerevoli velature di gesso acrilico su un fondo monocromo per ottenere sottili variazioni di tonalità. Vincenzo Merola è nato nel 1979 a Campobasso, dove vive e lavora. La sua ricerca si sviluppa a partire dall’interesse per le sperimentazioni verbovisuali e da una riflessione sul ruolo del caso e dei processi aleatori nella determinazione delle scelte e dei comportamenti individuali.   

THISORDER

di Vincenzo Merola

08.07.2017 │ 10.09.2017 (chiuso dal 11.08 al 20.08.2017)

Inaugurazione sabato 8 luglio alle 21.00

Thisorder è l'ordine/disordine che caratterizza la personale visione del mondo di Vincenzo Merola. Il tentativo di dare un senso razionale alla casualità, di trovare una logica nel caos, è una sfida impossibile, ma è da sempre nodo fondamentale di ogni indagine sull’esistenza e tema cruciale nella storia del pensiero filosofico. La riflessione sul tempo, misurato attraverso l’iterazione di gesti minimi, crea immagini di grande poesia, forme narranti ed evocative della volontà di riportare a uno schema razionale l'imprevisto, tentando di metabolizzarlo e di accettarlo. Le opere di Merola sono eleganti e sofisticate, realizzate su carta pregiata o su tela, ricorrendo all'uso di timbri, stencil e penne Bic oppure sovrapponendo innumerevoli velature di gesso acrilico su un fondo monocromo per ottenere sottili variazioni di tonalità.

Vincenzo Merola è nato nel 1979 a Campobasso, dove vive e lavora. La sua ricerca si sviluppa a partire dall’interesse per le sperimentazioni verbovisuali e da una riflessione sul ruolo del caso e dei processi aleatori nella determinazione delle scelte e dei comportamenti individuali.